in-toscana.it

hotel, ristoranti, spettacoli, cultura e tanto altro in Toscana

Vedi le nostre promozioni
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   

GIOCHIAMO?
A Chiusi in mostra i giocattoli di una volta
toscana (siena) chiusi

pubblicato il 02/07/2014 12:36:12 nella sezione "Mostre & fiere"
La città di Chiusi offre come sempre un ricco programma di eventi e adesso che Santa Mustiola è vicina (la Santa patrona di Chiusi verrà festeggiata domani 3 luglio), tra cene medievali e traversate sul lago, camminando per il centro storico del borgo, ci si può imbattere in una interessante mostra sui giocattoli antichi.Un tuffo nel passato per tornare un po' bambini, fra bambole e macchinine e antiche biciclette. Alle pareti tante, tantissime fotografie in bianco e nero, o effetto seppia, di quelle che si facevano una volta, con tutta la famiglia in posa, con meravigliosi bambini con vestiti di pizzo e boccoli, che sembrano bambole sorridenti nell'occhio della macchina. E una volta usciti, salutando il Pinocchio in legno che vi aveva dato il benvenuto, apprezzerete ancora di più la bellezza del Duomo di Chiusi e potrete passeggiare attraverso le sue affascinanti viuzze alla scoperta di tutti i suoi tesori. Se avete un po' di tempo vi consigliamo di fermarvi nella cittadina per seguire tutti gli eventi di "Chiusi nella Danza" dal 10 al 13 luglio e della XII edizione del Festival Orizzonti che dal 1 al 10 agosto animerà la Città di Chiusi con eventi di teatro, danza, musica, opera, mostre e molto altro ancora. Da scoprire con i propri occhi!

Alessandra Conforti
Leggi per intero ...

A CHIUSI "VOLTI DI DONNA"
Un Viaggio alla Scoperta della Donna dagli Etruschi a S.Mustiola
toscana (siena) chiusi

pubblicato il 04/03/2014 11:03:20 nella sezione "Mostre & fiere"
L'Ass.ne Pro Loco di Chiusi, con il patrocinio del Comune della Città di Chiusi, la collaborazione delle cooperative Il Labirinto e Clanis Service, nonché della Fondazione Musei Senesi, propone per la Festa della donna, sabato 8 marzo alle ore 15,00, "Volti di donna"; un percorso sulla donna a Chiusi dagli Etruschi a Santa Mustiola, patrona della cittadina e della diocesi, a Santa Caterina da Siena.

Questo evento conclude l’iniziativa "Chiusi... d'inverno": itinerari guidati alla scoperta dell'importantissimo patrimonio archeologico di Chiusi.

- Costo del tour guidato: € 9,00, gratuito per le donne e sotto 6 anni, + ingresso al Museo Nazionale Etrusco intero € 6,00, ridotto € 3,00 (18-25 anni), gratuito sotto 18 e sopra 65 anni.

- Prenotazione obbligatoria e senza impegno tramite il gruppo di guide turistiche e ambientali di Chiusi:
Michele 338 6827859 e m.golini@alice.it , Barbara 347 6243561 e barbararamini@gmail.com oppure telefonando all’Ufficio Turistico di Chiusi tel. 0578 227667.

- Incontro con la guida all’Ufficio Turistico di Chiusi, Via Porsenna 79 - Chiusi Città (SI).

- Durata tour 2 ore circa.

Leggi per intero ...

Sotto la neve fiabe... a Siena

pubblicato il 12/12/2013 20:55:25 nella sezione "Mostre & fiere"
Fiabe natalizie animate e laboratori creativi per bambini (età consigliata dai 5 ai 10 anni); 6 appuntamenti teatrali a cura de laLut-Centro di Ricerca e Produzione Teatrale;
Storie di neve e ghiaccio raccontate da un attore, seguite o precedute da un laboratorio creativo. La durata di ogni appuntamento è di 1 ora circa per l’animazione teatrale + 45 minuti circa per il laboratorio creativo.
Fiabe natalizie animate e laboratori creativi per bambini (età consigliata dai 5 ai 10 anni); domenica 22 dicembre 2013 Ore 11,00 e sabato 28 dicembre 2013 Ore 16,00

6 appuntamenti teatrali a cura de laLut-Centro di Ricerca e Produzione Teatrale; Lurini.
La durata di ogni appuntamento è di 1 ora circa per l’animazione teatrale + 45 minuti circa per il
Un regalo di Natale laboratorio creativo.
forse ormai inusuale,
in epoca di ipod e di palmari
io vi regalerò, bambini cari,
udnaofilmastreocncaicdiaGia2n2niRdodiacrie, mbre2013Ore11,00esabato28dicembre2013Ore16,00 che poi, se mi date fiducia piena,
in un'oretta la mettiamo in scena.
Storie di neve e ghiaccio raccontate da un attore, seguite o precedute da un laboratorio creativo. Animazione-laboratorio teatrale sulla messa in scena di una filastrocca natalizia con UgoGiulio
Filastrocca di bocca in bocca
Slacciate le cinture della fantasia,
pigiamo a fondo il pedale,
un-due-tre, via,
Animazione-laboratorio teatrale sulla messa in scena di una filastrocca natalizia con UgoGiulio
verso il paese degli alberi di Natale! Lurini.
domenica 29 dicembre 2013 Ore 11,00
Un regalo di Natale
L'incanto, (e il viaggio) di un fiocco di neve
Animazione-laboratorio di MusicArTerapia nella globalità dei linguaggi con UgoGiulio Lurini e
forse ormai inusuale,
Valentina Grande
in epoca di ipod e di palmari
Da dove viene un fiocco di neve? E dove va una volta che è partito? Incontra altri fiocchi di neve o
viaggia solitario aspettando di raggiungere la meta? E quale è la sua meta? io vi regalerò, bambini cari,
Attraverso la storia "L'incanto di un fiocco di neve" entreremo in un magico mondo innevato.
Puoinogani fbialambsintorodicvecntaeràduin Gfiociacondni nievRe o(sodliatarioi,? lento? veloce? deciso? indeciso? bianco?
colorato?) e con magici colori, carta, teli colorati e tanta fantasia traccerà la sua strada fino ad
che poi, se mi date fiducia piena,
arrivare ad una magica meta... quale? Di questa storia sarà lui a narrarci!
in un'oretta la mettiamo in scena. Slacciate le cinture della fantasia, pigiamo a fondo il pedale, un-due-tre, via,
verso il paese degli alberi di Natale!
domenica 29 dicembre 2013 Ore 11,00
L'incanto, (e il viaggio) di un fiocco di neve
Animazione-laboratorio di MusicArTerapia nella globalità dei linguaggi con UgoGiulio Lurini e Valentina Grande
Da dove viene un fiocco di neve? E dove va una volta che è partito? Incontra altri fiocchi di neve o viaggia solitario aspettando di raggiungere la meta? E quale è la sua meta?
Attraverso la storia "L'incanto di un fiocco di neve" entreremo in un magico mondo innevato.
Poi ogni bambino diventerà un fiocco di neve (solitario? lento? veloce? deciso? indeciso? bianco? colorato?) e con magici colori, carta, teli colorati e tanta fantasia traccerà la sua strada fino ad arrivare ad una magica meta... quale? Di questa storia sarà lui a narrarci!
sabato 4 gennaio 2014 Ore 16,00

Tra terre e fole
Animazione- laboratorio di narrazione con Silvia Signorini
Ranuccia la folaia inventa storie improvvisando, con il corpo, la voce, oggetti e con.... un mazzo di 30 carte illustrate giganti con cavalieri e dame, boschi, laghi e castelli, animali, streghe, angeli e diavoli, oggetti magici. Carte che combinandosi compongono infinite storie. Ogni volta che il mazzo si mischia una nuova storia nasce, sempre diversa, con i bambini sempre più autori ed attori, sempre più piccoli folai.
Al termine dell'incontro ogni bambino avrà creato con altri la sua fiaba che potrà illustrare e
raccontare tante altre volte a chi vorrà.
domenica 5 gennaio 2014 Ore 11,00
La regina delle nevi e le sette storie
Animzione-laboratorio teatrale di Andrea Carnevale con l’accompagnamento musicale di Stefano Jacoviello
Un attore di bianco vestito porterà i bambini nel freddo mondo di Hans Christian Andersen, interpretando alcune delle sette storie che costituiscono la fiaba La regina delle nevi, una delle più apprezzate dello scrittore danese.
Successivamente i ghiacci si scioglieranno, grazie alla musica e al movimento nello spazio scenico, senza le parole, e i bambini verranno guidati nella scoperta e nella valorizzazione della gestualità teatrale.
lunedì 6 gennaio 2014 Ore 11,00
La regina delle nevi: le storie di Kay e Gerda
Animzione-laboratorio teatrale di Andrea Carnevale con l’accompagnamento musicale di Stefano Jacoviello
Un attore di bianco vestito porterà ancora una volta i bambini nel freddo mondo di Hans Christian Andersen, interpretando nuove storie delle sette che costituiscono la fiaba La regina delle nevi, una delle più apprezzate dello scrittore danese: protagonisti della narrazione saranno Kay e Gerda. Di nuovo i ghiacci si scioglieranno, attraverso la musica e il movimento nello spazio scenico, senza le parole, valorizzando al massimo la gestualità teatrale.
Leggi per intero ...

Inaugurazione mostra Icone Sacre Giovedì 26 settembre 2013, al Museo Civico di Montepulciano
toscana (siena) montepulciano

pubblicato il 25/09/2013 14:12:03 nella sezione "Mostre & fiere"
"Giovedì 26 settembre 2013, al Museo Civico
Emanuele Caleri presenta la sua arte
Inaugurazione mostra Icone Sacre

MONTEPULCIANO - Un’arte appresa quasi per caso quella che esprime Emanuele Caleri, l’artista poliziano che giovedì 26 settembre, alle 17:00, inaugura la sua mostra di Icone Sacre presso il Museo Civico di Montepulciano.
Dopo aver lavorato per dieci anni come tecnico teatrale e viaggiato in Italia e all’estero al fianco di alcune Compagnie, nel 2009 il suo senso artistico si imbatte in una nuova forma di espressione e durante una visita all’ Abbazia delle Tre Fontane a Roma, scopre la tecnica della rappresentazione iconografica sacra.
"Grazie alla frequenza di corsi di perfezionamento, tra cui quelli tenuti presso Rocca Sant’ Angelo a Petrignano d’Assisi (Pg
, Emanuele ha affinato la sua abilità manuale eh ha realizzato numerose rappresentazioni, tra cui la Croce Francescana di San Damiano e l’Icona di Sant’Agostino, commissionatagli dalla Parrocchia di Montepulciano intitolata al Santo ed esposta dall’agosto 2012.)
Tra le opere in mostra al piano terra del Museo Civico, un grande crocifisso in legno massello, dipinto su uno sfondo di foglie d'oro zecchino secondo l'antica tradizione delle icone, con pigmenti naturali, come terre e minerali preziosi, macinati e preparati all'utilizzo nella tempera ad uovo.

Il Comune di Montepulciano ha riconosciuto il valore dell’evento e ha concesso il proprio patrocinio per promuovere un giovane artista del territorio.

Leggi per intero ...

Firenze - Parigi Andata e Ritorno
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 05/09/2013 00:11:38 nella sezione "Mostre & fiere"
"Da domani il Museo Bardini di Firenze, aprirà le porte della mostra dedicata ai Tesori del Rinascimento del Museo Jacquemart-André di Parigi.


La Redazione

dal 6 settembre al 31 dicembre 2013

Firenze-Parigi Andata e Ritorno è un’esposizione di opere d’arte volta a sottolineare la straordinaria fortuna che la cultura artistica del secolo d’oro dell’arte fiorentina conquistò nell’ambito di colti, ricchi e raffinati collezionisti di tutto il mondo. In particolare l’eccezionale offerta che il mercato fiorentino garantiva a partire dagli anni settanta dell’Ottocento.

L’occasione di questa mostra rende possibile, eccezionalmente, per la prima volta, il ritorno a Firenze di alcune delle più importanti opere d’arte del Rinascimento che la coppia acquistò nell’arco di molti decenni, con un’intensa e stretta collaborazione del mercante e antiquario Stefano Bardini, proprietario di Villa Bardini, che aveva raccolto un’ineguagliabile ricchezza di oggetti di ogni tipologia (dipinti, sculture, mobili, bronzetti ed arte applicata), che andava incontro all’esigenza di ricostruzione di dimore rinascimentali, proprie del gusto dominante all’epoca.


Visita il Giornale Dedicato al Mondo dell'Arte e dell'Antiquariato

Leggi per intero ...

Mostra dello scultore cinese Xu Hongfei, Montepulciano dal 7 al 24 settembre 2013
toscana (siena) montepulciano

pubblicato il 02/09/2013 14:05:06 nella sezione "Mostre & fiere"
Nobile leggerezza: un felice incontro a Montepulciano
nel segno dell’arte, della cultura e del vino

Montepulciano 7 - 24 settembre 2013 , Fortezza
Mostra dello scultore cinese Xu Hongfei

Dopo Pechino e Sidney l'artista cinese Xu Hongfei (1963) arriva in Italia con due container di sculture di opulente donne che lo hanno reso famoso: un container è diretto a Catania, meta Zafferana Etnea, ed uno a Livorno, meta Montepulciano.

Sicilia e Toscana, due regioni con cui la provincia del Guangdong, di cui è capitale Canton, la metropoli in cui vive e opera lo scultore, intende intensificare i suoi scambi culturali e commerciali; Zafferana e Montepulciano, due cittadine famose per arte e produzioni vinicole ed alimentari di qualità, in cui le realizzazioni del maestro animeranno il tessuto urbano.

Il soft power cinese punta sulla cultura e sull’arte per incrementare la propria presenza globale; e Xu Hongfei, rettore dell’Accademia di scultura di Canton, si fa ambasciatore di sapienza artistica e gusto in un’Italia sempre più conosciuta in Cina per il prestigio del suo stile e dei suoi prodotti di qualità. Xu Hongfei procederà personalmente all’installazione delle opere e sarà a capo di una delegazione di 35 persone comprendente, oltre al suo staff, anche imprenditori, giornalisti della carta stampata e della televisione e opinion leader.

La mostra sarà inaugurata sabato 7 settembre e rimarrà aperta fino a martedì 24 presso l'antica Fortezza che già ospita l'esposizione dedicata a Giorgio de Chirico; l’ingresso gratuito, voluto sia dal Comune di Montepulciano sia dallo stesso artista, è un chiaro segnale del carattere soprattutto promozionale dell’evento e della volontà di creare un’amicizia duratura.

L’organizzazione locale è curata dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e da Cantine in Canton Group con il coordinamento del Comune di Montepulciano e del Consorzio del Vino Nobile.

Molto intenso il programma degli ospiti: durante la loro permanenza a Montepulciano, l’artista ed i suoi accompagnatori incontreranno le Istituzioni, le categorie imprenditoriali ed alcuni esponenti del mondo dell’arte e della cultura.

Come un regista che mette in scena una commedia piena di humour con infinite sfaccettature, Xu Hongfei con le sue donne opulente esplora l’unione ingegnosa di goffagine e agilità, di destrezza e pesantezza, crea significato e profondità umana attraverso il netto contrasto tra corpi pesanti e anime leggere. Le sue figure offrono sollievo dallo stress allo spirito umano, grazie all’ispirazione che proviene da forme esagerate ma uniche e precise.

Le nobili forme di Xu Hongfei vengono ad inserirsi nel cuore del tessuto urbano poliziano, tra Piazza Grande e la Fortezza, ed una delegazione di produttori di Vino Nobile visiterà Canton in novembre. Un incontro per rafforzare la conoscenza reciproca e l’amicizia tra i due popoli.
Montepulciano ha lunga storia di cosmopolitismo che fa risalire la conoscenza della Cina nei secoli. La Biblioteca comunale custodisce le collezioni librarie della Biblioteca dei gesuiti, con un fondo significativo sulle missioni gesuitiche in Oriente, e si è andata arricchendo di opere sulla Cina, con una collezione di interesse regionale. Ha appena stretto un accordo con l’Hanban, l’istituzione per la promozione della lingua e cultura cinese nel mondo, per creare un “Chinese corner” con 300 volumi di donazione che vengono ad aggiungersi alle altre collezioni.

La presenza commerciale cinese è avvertita nel quotidiano del territorio, mentre già da alcuni anni, il Vino Nobile è presente nelle fiere vinicole e sul mercato cinese, ed i produttori partecipano ad un’esperienza di diffusione della cultura vitivinicola, la “Scuola del Vino in Cina”, promossa dalla Regione Toscana.

Montepulciano ha stretti rapporti con l’Università per stranieri di Siena, che ospita quasi un migliaio di studenti cinesi e sta constatando che l’interesse del popolo cinese comincia a tradursi in flussi turistici verso una città che preserva i caratteri della fioritura medievale e rinascimentale.
L’evento è una tappa nel consolidamento di relazioni che daranno frutti per il “sistema Montepulciano” su molteplici fronti, dalla cultura, all’arte, agli scambi turistici e commerciali.

Leggi per intero ...

51a edizione di Cortona Antiquaria
toscana (arezzo) cortona

pubblicato il 30/08/2013 21:08:38 nella sezione "Mostre & fiere"
La storia dell’Antiquariato si fa a Cortona
dal 24 agosto al 8 settembre 2013

Cortona celebra quest'anno la 51a edizione della sua mostra antiquaria, la più vecchia d'Italia. L'apertura è fissata per sabato 24 agosto e la chiusura per domenica 8 settembre 2013. Un evento di grande valore per il mercato antiquario italiano ed una longevità straordinaria che la pone tra gli appuntamenti più prestigiosi d'Europa.
E' dall'ormai lontano 1963 che ininterrottamente Cortona, tra la fine del mese di agosto e l'inizio di settembre, vive immersa nell'antiquariato proponendosi sempre come punto di riferimento per tanti amanti del collezionismo d'arte. Ancora oggi Cortona è senza dubbio una città vivace per il mercato antiquario con numerosi negozi specializzati in antiquariato, gallerie d'arte contemporanea, restauratori, ecc. Cortonantiquaria è un appuntamento obbligato ed atteso per gli appassionati dell'antico e dell'antiquariato, ma è anche un richiamo, quasi di moda, sempre più in voga nel calendario di fine estate e che già guarda all'autunno. Un appuntamento, unico nel suo genere, che si caratterizza per l'esclusiva capacità di coniugare felicemente il fascino specialistico delle opere di antiquariato a eventi mondani e più "leggeri". Dalle mostre collaterali alle rarità esclusive, dagli approfondimenti alle conversazioni d'autore, fino al prestigioso Premio Cortonantiquaria che ogni anno si conferisce a personaggi della cultura. Momenti che offriranno a tutti i visitatori la possibilità di avvicinarsi all'arte e all'antiquariato da amateur o da semplici curiosi.

MESSAGGIO PUBBLICITARIO
IL PORTALE DEL'ARTE E DELL'ANTIQUARIATO
Leggi per intero ...

Il MuSNAF Tesoro Di Siena Sabato 28 settembre 2013 apertura straordinaria
toscana (siena) siena

pubblicato il 23/08/2013 08:08:16 nella sezione "Mostre & fiere"
Siena- Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici
28 SETTEMBRE 2013

Redattore: ROSALBA TUCCI
Sabato 28 settembre 2013 apertura straordinaria del MuSNAF - Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici.
Visitabili gratuitamente le sezioni geologica, zoologica, botanica, anatomica e la mostra "Tra scienza e arte. Chiocciole, lumache e ...", giunta al penultimo giorno di apertura, con le collezioni di molluschi e le opere d'arte create appositamente dal senese Andrea Fagioli.
Gli amanti delle scienze naturali non possono mancare la visita alle collezioni naturalistiche e a quelle “curiose” del museo. Strumenti scientifici antichi, manufatti preistorici, reperti anatomici umani, pesi e misure, funghi in terracotta colorati realizzati nell’Ottocento per far riconoscere le differenze tra funghi velenosi e non, insieme a minerali, rocce, le famose “Terre di Siena” utilizzate fin dall’antichità come coloranti, fossili dell’ambiente marino e di quello terrestre del periodo geologico pliocenico senese, una straordinaria collezione zoologica (invertebrati, insetti, molluschi, pesci, anfibi, uccelli, mammiferi) e anche alcuni “scherzi della natura”, come l’agnello a due teste e la gallina a tre zampe.

Promosso da: Accademia dei Fisiocritici Onlus
Leggi per intero ...

Mostra Di Pittura "Al Femminile" San Quirico D'Orcia Dal 17 Al 31 Agosto 2013
toscana (siena) san quirico d'orcia

pubblicato il 18/08/2013 16:40:07 nella sezione "Mostre & fiere"
Mostra di pittura "Al Femminile"
San Quirico d'Orcia dal 17 al 31 Agosto 2013

Mostra di pittura delle artiste Paola Crestini, Francesca Ceccherini, Angela Sanna e Annamaria Pittari
Di donne pittrici e della loro inesausta fantasia

Nell’Ottocento, il cosiddetto “secolo lungo”, ma anche nel primo ventennio di quello testé trascorso, “il secolo breve”, alla stragrande maggioranza delle fanciulle di buona famiglia – le operaie, le sartine, le calzettaie, le servette avevano ben altri problemi da affrontare- era spesso delegato il compito di mantenere vivo il “fuoco dell’arte”.

Così nelle case borghesi, accanto al pianoforte verticale del salotto buono dove si bistrattavano allegramente i valzer di Chopin, era sempre presente il cavalletto con accanto, ben lucidata, la scatola dei colori. Ma le brave fanciulle, destinate a diventare successivamente madri e spose più o meno amorose e più tardi vecchiette compostamente decorative, non avevano molti soggetti a cui ispirarsi. Scagli la prima pietra colui che in casa, in un angolo recondito, magari dietro ad una finestra, non abbia tuttora appeso un quadretto dipinto da una veneranda prozia o da una nonna. I soggetti variavano di poco: la prevalenza era data alle composizioni floreali seguite a poca distanza da paesaggi alpestri (più immaginati che visti realmente) debitamente corredati di pecorelle e pastori. Nel sud del nostro paese, poi, per ragioni squisitamente orografiche, al posto dell’Alpe troviamo le marine con le barchette dei pescatori che pigramente dondolano sull’azzurro del mare così come, in montagna, le greggi paiono ondeggiare sul verde smeraldino dei prati.

Non avevano, queste nostre lontane parenti, molti altri soggetti cui ispirarsi se non qualche timido tentativo di ritrarre la sorellina più piccola con i suoi riccioli e la festicciola. Tutto questo per un motivo ovvio. La vita della donna si svolgeva, allora quasi del tutto all’interno delle mura domestiche perché fuori andavano solamente gli uomini ed agli “angeli del focolare” non rimaneva che correre con la sola fantasia: da qui –salvo rare, luminose eccezioni-discende quindi la serialità dei soggetti. Poi, e parliamo del secondo dopoguerra, le cose finalmente sono cominciate a cambiare anche se l’emancipazione femminile è ben lungi dall’essere compiuta. Si è così assistito ad un progressivo uscire della donna dal chiuso delle mura domestiche per una più ampia possibilità di ispirazione.

Ma nell’arte coniugata al femminile una traccia è rimasta di questo dover correre soprattutto con la fantasia forse favorita dalla sensibilità particolare che le donne hanno come patrimonio genetico. Infatti, in questo universo, così diverso da quello maschile, forte è ancora l’elemento fantastico che vuole la trasfigurazione dei dati tangibili in elementi di ancora forte valore simbolico. In questa esposizione, ancorché i soggetti siano diversi, è tuttavia ancora percepibile una vena sotterranea di visione, alle volte sentimentale, alle volte del tutto fantastica, di ciò che ci circonda. Caratteri ben diversi quelli di queste quattro pittrici con percorsi comunque segnati da una comune passione per l’arte, sia essa divulgata attraverso l’insegnamento scolastico o in attività lontane dalla pratica diretta oppure, come nel caso presente, lavorando direttamente su tele destinate ad arricchire il vasto mondo della produzione artistica.

Se infatti il mondo dell’arte è per la sua specificità il luogo ove il dato reale è piegato e filtrato sempre dalla sensibilità dell’artista – ma il discorso vale anche per la musica, la poesia o la letteratura – in queste quattro giovani donne l’elemento visionario-fantastico assume un peso pressoché determinante.

Non diversamente infatti dobbiamo leggere le opere di Paola Crestini ove l’angelo, proprio perché visto da dietro, maggiormente ci fa avvertire il suo fascino ambiguo o ancora i fiori che con la realtà hanno poco da spartire cogliendone invece la pura essenza tanto da farci quasi percepire un loro profumo cristallizzato nei colori. O ancora il ritratto femminile, prototipo di una donna colta nel suo segreto fantasticare.

Diversi i fiori di Francesca Ceccherini che vivono in un loro universo quasi acquoreo e che paiono dondolarsi al suono di una cantilena lontana. Ma sempre della Ceccherini sono da sottolinearsi i coloriti paesaggi urbani dai colori forti come quelli di certi primitivi senesi o una immagine femminile che potrebbe, nella sua statica fissità, essere una madonna laica ma dalla sacralità tutta muliebre.

Che cosa poi dire degli alberi a volte contorti e spogli oppure frondosi, alberi che proprio nella loro scabrosa concretezza (possono venire in mente certi soggetti analoghi di Michele Cascella) Annamaria Pittari ha rappresentato nella loro arcana e scabra bellezza? L’albero, una delle cose che più comunemente abbiamo dinanzi, quando lo si guarda con occhio attento, nella sua ripetitività solo apparente, ci rivela mondi nascosti di fauni e ninfe, ovverosia di tutti quei personaggi che da sempre popolano l’immaginario collettivo.

Ed ancora ultima, ma no certo per meriti artistici, Angela Sanna il cui cognome rivela chiare le sue origini sarde. In lei l’impasto vivo dei colori di certe opere si sposa con altre in cui la quasi monocromia pare sottolineare un recondito pensiero che affonda probabilmente nelle solitudini aspre del suo paese d’origine. Ma anche qui, che si tratti di cavalli, di pesci dai grandi occhi o di corpi che si aggrovigliano con oggetti puramente astratti, l’elemento fantastico ancora permea ogni istante della sua produzione.

C’è, o almeno chi scrive queste note ha tentato di spiegarlo, forse insufficientemente, certamente in modo sommario, un sottile filo che lega queste pittrici, ognuna dall’impronta assolutamente personale ma accomunate però da una visione che trae origine dalla loro femminilità, intendendo il termine nella sua più nobile accezione,

Opere godibili tutte ma comunque legate da un filo conduttore in cui l’elemento fantastico si mantiene intatto in un mondo in cui, soprattutto per colpa di noi maschi, tanto si è perso di questa componente che ci distingue, o ci dovrebbe distinguere, nell’universo che – spesso così malamente – abitiamo.

Ranieri Carli
Leggi per intero ...

De Chirico in mostra a Montepulciano 8 giugno – 30 settembre 2103
toscana (siena) montepulciano

pubblicato il 14/08/2013 19:48:43 nella sezione "Mostre & fiere"
De Chirico in mostra a Montepulciano
“Giorgio de Chirico. Il ritratto – Figura e forma” è il titolo del progetto espositivo, a cura di Katherine Robinson, che presenta nella Fortezza di Montepulciano 68 opere del Maestro, provenienti dalla collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma. In programma dall’8 giugno al 30 settembre 2013, la mostra dedicata allo straordinario inventore della pittura metafisica arricchisce il ciclo delle esposizioni estive inaugurato nel 2011 con la collezione dei Macchiaioli e proseguito lo scorso anno con “Il drago e la farfalla. Immagini di Cina a Montepulciano”.
La prossima estate poliziana sarà quindi caratterizzata da un evento artistico unico che offrirà al pubblico italiano e internazionale l’occasione per approfondire i temi classici del ritratto e dell’autoritratto svolti nelle loro molteplici forme dal “Pictor Optimus”. Il percorso che si snoda attraverso 68 opere, 44 dipinti, 7 sculture e 17 lavori su carta, ripercorre cinquant’anni (1925-1976) della produzione artistica di de Chirico e si completa con una sala dedicata alla proiezione di un documentario storico sul Maestro.
Tra le opere più significative della sezione dedicata al ritratto classico, si distinguono il celebre Autoritratto nudo del 1945, il grande Bagnanti (con drappo rosso nel paesaggio) anch’esso del 1945, l’Autoritratto nel parco con costume del Seicento (1959) e il Ritratto di Isa, vestito rosa e nero (1934). Nella sezione della Neometafisica troviamo i più famosi soggetti dechirichiani: i manichini, rappresentati da Ettore e Andromaca (1970), il celebre tema della Piazza d’Italia, con Piazza d’Italia con statua di Cavour (1974) e l’Archeologo con Il Pensatore (1973) e il sorprendente Meditatore (1971).
“Il progetto – spiega la curatrice – vuole esplorare il ruolo che la figura umana, o umanizzata, gioca nella costruzione dell’universo iconografico e pittorico di de Chirico, autore che, andando ben oltre il tema tradizionale del ritratto, pone dei quesiti che ci avvicinano al grande mistero dell’esistenza.”
La mostra, allestita nella Fortezza poliziana dall’architetto Federico Lardera, è realizzata dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte e dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, con il sostegno del Comune di Montepulciano, della Provincia di Siena e del Rotary Club locale. A Montepulciano quindi, gli appassionati, gli studiosi e i visitatori avranno l’occasione di cogliere una singolare caratteristica di Giorgio de Chirico, il quale sosteneva che “nel ritratto, soggetto in genere poco avventuroso, subentra il senso della sorpresa e della scoperta”.
Leggi per intero ...
Clicca sui numeri per scorrere le news
1
Cerca nel sito


HOTEL VILLA AMBRA ***

toscana (siena) montepulciano

HOTEL MODERNO ****

toscana (siena) chianciano terme

HOTEL RINASCENTE ***

toscana (siena) chianciano terme

GRAND HOTEL CAPITOL****

toscana (siena) chianciano terme

Alexander Hotel Palme ****

toscana (siena) chianciano terme
Banner Sinistra
Banner Destra
Le migliori attività

Great Estate "Toscana"

toscana (siena) san casciano dei bagni

Cantine RAVAZZI "San Casciano dei Bagni"

toscana (siena) san casciano dei bagni

Ristorante l'Assassino "Chianciano Terme"

toscana (siena) chianciano terme

Scuola di danza Ali di Luce

toscana (siena) chianciano terme

Maestri del cotto "Città della Pieve"

umbria (perugia) città della pieve

Osteria Acquacheta "Montepulciano"

toscana (siena) montepulciano

Fattoria Pianporcino "Pienza"

toscana (siena) pienza

Le Bertille "Montepulciano"

toscana (siena) montepulciano
Banner Sinistra
Banner Destra
 
ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News & curiosità
ZUCCHE GIGANTI SI SFIDANO IN TOSCANAA Foiano della Chiana la sfida delle zucche
TORNA LA CITTADELLA ECOLOGICA DI LEGAMBIENTE TOSCANADal 2 al 4 ottobre a Villa Montalvo
PASCOLO 2.0 PECORE COL CHIP E OVILE COMPUTERIZZATO PER IL PASTORE PIU HI TECH DITALIAIn Maremma si fondono tradizione e innovazione
ANCORA SELEZIONI AL TERME DI CHIANCIANO GARDEN FESTIVALFino a un massimo di 8 i progettisti selezionati
SANTISSIMA TRINITA TRIONFA ALLA GIOSTRAVince il giovanissimo Giacomo Perugini
Eventi & feste
UNO STILE DI VISTA PI SOSTENEBILE?Se ne parla a Cetona Sul filo dell’olio
TOSCANA ARCOBALENO DESTATE 2016Tanti eventi per festeggiare larrivo dellestate
TORNANO A PIAZZE LE LETTERIMPIADIAnche quest’ anno Piazze2000 organizza la sfida letteraria
ARRIVA IL TERME DI CHIANCIANO GARDEN FESTIVALCompetizione internazionale per garden designer e non solo
IN TOSCANA HALLOWEEN SI PASSA ALLE TERME Una serata mostruosamente rilassante alle Terme Sensoriali di Chianciano
Storia & musei
CHIUSI DINVERNOTutte Le Iniziative Per Scoprire Chiusi Anche in Inverno
Santa Maria della Scala dal gennaio 2010 allagosto 2013 registrati 155mila ingressi
Parco Museo Minerario Abbadia San Salvatore
MAEC Museo dellAccademia Etrusca e della Città di Cortona
Pedalando Nel Passato Storie Di Uomini E Di Mestieri Firenze dal 20 giugno al 17 novembre 2013
Chiese & monasteri
Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta
Eremo Francescano Le Celle  Cortona
Abbazia di Spineto Sarteano
Monastero di Abbadia San Salvatore
Chiesa di San Biagio Montepulciano
Dove Mangiare
RistoPizza Tribeca
Ristorante La Grotta
LA TORAIADove mangiare i veri hamburgersdi carne Chianina
Gattavecchi (La Cucina Di Lilian)
Ristorante Degli Archi  a San Quirico dOrcia
Enogastronomia
RICETTE DELLA TRADIZIONE TOSCANADal Rinascimento a oggi
LE ORIGINI DEL PANFORTEStoria e leggende del dolce toscano più famoso
Ad Arezzo Campionato Nazionale di Cucina Contadina
Intorno a Chianciano il vino è meglio dell’acqua alle Buche di Giuseppe Olivi a Sarteano
L’azienda Marchesi De’ Frescobaldi e Bar Smalzi ti invitano il 10 Ottobre a Firenze
Mostre & fiere
GIOCHIAMO?A Chiusi in mostra i giocattoli di una volta
A CHIUSI VOLTI DI DONNAUn Viaggio alla Scoperta della Donna dagli Etruschi a S.Mustiola
Sotto la neve fiabe... a Siena
Inaugurazione mostra Icone Sacre Giovedì 26 settembre 2013 al Museo Civico di Montepulciano
Firenze - Parigi Andata e Ritorno
Terme & spa
FESTIVIT E BENESSERE ALLE TERME DI CHIANCIANOUn mese ricco di offerte
THEIA nuovo complesso di piscine termali a Chianciano Terme
Hotel di charme a MontepulcianoEtruria Resort & Natural Spa
Living in Valdorcia la nuova agenzia immobiliare di casali e rurali in Val dOrcia
Centro Olistico La Mano Madre
Territorio
Hotel Italia: hotel 3 stelle a Siena vicino al centro storico della città del Palio
I 10 BORGHI DA VISITARE ASSOLUTAMENTE IN TOSCANAPer il tuo week  end di relax in Toscana
Bagno Vignoni (Siena)
Il crocifisso di Antonio da Sangallo esposto all’Abbazia di Spineto
Le Vie Cave di Pitigliano
Sport & salute
PEDALONGA TRA I LAGHI DI CHIUSI E MONTEPULCIANOIn provincia di Siena una manifestazione ciclo-culturale-conviviale-enogastronomica
ENDOCRINOLOGIAAumento di peso ingiustificato e fame indomabile
Ripartono i corsi di danza alla scuola Ali di Luce anche a Sarteano.
Nordic walking a Pietraporciana
24° granfondo del Brunello e della Val d’Orcia
Servizi e shopping
Quasi una magiaLa Bottega Bedeschi
Rinomata Rameria Mazzetti a Montepulciano
Volo e Colazione in mongolfiera in toscana
Valdichiana Outlet Village
Chinediferro di Giulio Pellegrini
Offerte
Offerta Etruria Spa a Montepulcianoa partire da . 10900 a coppia
Offerta speciale libro fotografico Beatificazione Giovanni Paolo II
Prova Gratuita corsi di danza scuola Ali di Luce Chianciano Terme
Offerta Hotel Villa Ricci Chianciano Terme
Serata romantica Hotel Moderno a Chianciano Terme